iFantasmi.it

Storie vere di fantasmi.

Casa dei sogni infestata dai fantasmi

Casa dei sogni infestata dai fantasmi
Tutti abbiamo sognato in un modo o nell’altro di vivere nella nostra casa dei sogni o in un meraviglioso castello come facevano i reali di un tempo. Un uomo che stava per realizzare il suo desiderio è morto prima di completarlo e ora sta perseguitando chi abita la “sua” casa.

Nel 1923, un ricco uomo di New York di nome Bill Beaty costruì il castello di Beaty (rinominato Pharelock) per sua moglie Sarah. Nel 1930 la coppia vi si trasferì con i loro quattro figli, prima che la costruzione fosse completata. Purtroppo, Bill non vide mai il completamento del suo sogno.

Bill Beaty
Bill Beaty

L’uomo morì per un’infezione da streptococco nel 1931, proprio mentre i lavori per la realizzazione della sua casa dei sogni erano al termine. E da allora il suo fantasma è rimasto a vegliare sul famoso castello. Ma quello di Bill non è l’unico spettro a infestare questa storica dimora, ce ne sarebbero almeno 30!

Situato nei pressi di Basking Ridge, nel New Jersey (Stati Uniti), il castello di Phareloch è stato costruito come replica di un castello francese della Normandia del 17° secolo, incastonato in una tenuta di 65 ettari. La casa dei sogni era composta da 29 camere, una grande sala con un soffitto alto più di 7 metri, scale a chiocciola, stanze e passaggi segreti. Il tutto impreziosito da vetrate importate dalla Francia, piastrelle finlandesi e portoghesi fatte a mano e 35.000 dollari di ardesia sul tetto.

Dopo la morte del proprietario la moglie Sarah non si è mai risposata. Ha cresciuto tutti e quattro i figli nel castello e vi ha vissuto fino al 1941.
Nel 1934, tre anni dopo la morte del marito, Sarah stava cercando un braccialetto che aveva perso quando la figura di un uomo si materializzò improvvisamente sul balcone. La donna gridò che si trattava di Bill: “Era la figura di un uomo che stava lì in piedi. Non ho avuto molto tempo per esaminarla bene. Era sparita velocemente. Era spaventosa. Mi ha spaventato a morte. Non volevo più affacciarmi su quel balcone. Non lo farei mai più”.

Successivamente e fino al 1972 l’edificio ha ospitato una scuola. Poi la tenuta fu acquistata dai coniugi Burlingame che eseguirono dei lavori di ristrutturazione.
Dopo che Don e Carol si sono trasferiti nel castello di Phareloch, strani rumori iniziarono a echeggiare nei corridoi, si sentivano anche dei passi che andavano su e giù per le scale.

Col passare dei giorni, la coppia fu testimone di una serie di fenomeni paranormali. Gli oggetti volavano dagli scaffali, si sentiva improvvisamente una presenza nella stanza e altri fenomeni normalmente associati ai fantasmi.
La donna fu la prima a sentire le presenze, e un’amica, che era una medium dilettante, le disse: “C’è sicuramente una presenza qui”. Carol rispose: “Beh, forse dovremmo cercare di sbarazzarcene. Facciamo una seduta spiritica?”. L’amica disse: “No, è meglio lasciare le cose esattamente come stanno. E’ un fantasma amichevole, è felice, lascia perdere”.

Casa dei sogni infestata dai fantasmi Photo by Susan Ridley
Photo by Susan Ridley

La coppia iniziò ad accettare di condividere la loro casa con i fantasmi. In più di un’occasione, il fantasma di Bill ha dimostrato quanto ci tenesse davvero a quell’edificio. Un giorno la coppia voleva fare un giro in macchina, prima di partire il marito disse: “E’ meglio chiudere tutte le finestre, dovrebbe piovere.” Carol rispose: “No, non pioverà, non preoccuparti, le lascio tutte aperte”. Così le lasciò aperte, uscirono e scoppiò un temporale. Una volta tornati a casa trovarono tutte le finestre a battente chiuse. Qualcuno le aveva chiuse e non c’era una goccia di pioggia in casa.
In un’altra occasione la donna ha raccontato: “Ero da sola in cucina. Il pane era sul bancone e non c’era modo che potesse cadere da solo. E quando è caduto è volato via, spostandosi molto lontano. Quindi sicuramente qualcuno deve averlo spostato. Non c’era nessun altro lì con me. Nessun animale, Don non c’era, non c’era modo che il pane potesse cadere dal bancone, perché era stato messo a posto. E questo mi ha portato a credere che il fantasma di Bill doveva essere lì”.

Nel 1991, dopo due decenni di permanenza nel castello, i Burlingames si sono trasferiti. Per quanto ne sanno, il fantasma di Bill Beaty è rimasto. Questo diceva Carol: “Credo fermamente che non lascerà mai il castello. L’amore per la casa forse ha avuto la meglio sulla sua anima”. È sempre triste quando qualcuno muore poco prima che il suo sogno si realizzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *