Dama velata, i fantasmi di Parco Sempione a Milano


La Dama velata è l’incubo delle passeggiate serali nel Parco Sempione di Milano. Il polmone verde che abbraccia il castello Sforzesco è la dimora naturale di spiriti dannati.

Anche il castello Sforzesco ha i suoi fantasmi. Quello della Dama velata è uno dei fatti più inquietanti della città meneghina, per il terrore che provoca a chi rimane vittima delle sue apparizioni.

Testimoni raccontano dell’apparizione di una splendida donna in abito nero, con il volto velato e dal piacevole profumo di violetta. Ama passeggiare nel buio delle notti milanesi, tra i viali del parco avvolti dalla fitta nebbia.

Il fantasma della Dama Nera pare che si aggiri proprio in parco Sempione, sito nel cuore del centro cittadino, il suo volto è celato da un velo nero per nascondere l’orribile viso sfigurato dalla morte.

Le orbite degli occhi sono vuote, un teschio orrendo con l’intenso profumo che riesce a coprire a stento l’olezzare di putrido.

La dama velata compare improvvisamente, è una figura dai contorni indistinti che si materializza in lontananza, poi si avvicina rapidamente e, con il suo magnetismo e il fascino d’altri tempi, riesce a carpire la fiducia degli ignari passanti.

Il fantasma prende le sue vittime sottobraccio e le accompagna lungo un viale, che termina davanti a una lussuosa villa.


L’edificio, rigorosamente addobbato a lutto, appare all’improvviso tra il buio della fitta vegetazione e la sottile nebbia.

Qui la Dama Nera è solita consumare la sua notte d’amore con gli amanti occasionali, come per vendicarsi della tragica fine della sua vita.
dama velata i fantasmi di parco sempione a milano

Non si sa chi fosse in passato questa donna, delle sue apparizioni si comincia a parlare già nell’Ottocento. Nessuno ha mai sentito la sua voce e chi ha provato a guardarla in faccia è fuggito via dal terrore, vagando nei boschi.

Soltanto chi riesce a saziare le sue brame viene riaccompagnato per i viali del Parco, tornando incolume nei viali del parco. Nessuno però è riuscito a ritrovare la villa del mistero.

Oltre alla dama velata, il parco del Castello ospita anche il fantasma di Isabella da Lampugnano, condannata al rogo come strega nel 1519, quando fu bruciata viva. Ma questa è un’altra storia …


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *