Dormire con un fantasma accanto al letto

Dormire con un fantasma accanto al letto è una terribile esperienza che accade molto spesso. Sono migliaia le persone che, dopo aver provato sulla pelle queste inquietanti situazioni, hanno deciso di raccontarle. Quella che segue è una delle tante storie vere di fantasmi.

Dormire con un fantasma accanto al letto: sono cresciuto in una casa al piano terra di una vecchia palazzina ai margini di una piccola città. L’appartamento in cui vivevo con i miei si trovava addossato al bordo di un piccolo campo coltivato, lì vicino c’era un torrente con il suo letto sassoso e il caratteristico fruscio dell’acqua che scorre.

Questo luogo tranquillo è stato uno dei posti più belli in cui ho vissuto, peccato che poi sono iniziate a succedere delle cose strane e inspiegabili.

Essendo giovane, mi sentivo di avere davanti tutta una vita e non mi preoccupavo delle ore e dei giorni che scorrevano, come l’acqua del fiume, quindi trascorrevo molto tempo fuori, immerso nella natura e ricordo ancora il meraviglioso paesaggio che avevo di fronte casa, con il ripido fianco di una montagna boscosa.

Dormivo nella stanza sul retro, casa mia era in posizione arretrata rispetto alla strada principale, quindi in camera mia non arrivava nessuna luce dai lampioni o dai neon delle insegne pubblicitarie. L’oscurità notturna che vedevo dalla finestra era quasi totale.

Una notte, ai primi di ottobre, mi sono improvvisamente svegliato dal sonno avvertendo quattro sensazioni certe: in primo luogo, che c’era un fantasma accanto al letto; secondo, che si trattava proprio di un fantasma e non di un ladro, perché la porta della mia camera era chiusa a chiave e quando si apriva faceva un rumore assordante; terzo, che si trattava del fantasma di un uomo molto vecchio e quarto sembrava che non voleva che io lo guardassi.


Cercavo di alzare lo sguardo, ma sentivo che era meglio non farlo. Ho avuto paura nel trovarmi in quella situazione, una paura che non avevo mai provato prima.

Non era come la brutta sensazione che si prova quando si sta per essere rapinati, o come il terrore che ho provato per alcuni secondi in aereo, quando sembrava che perdeva quota.

La mia paura quella notte era più simile a quando si prende una scossa elettrica, leggera, che attraversa tutto il corpo e affiora sulla pelle.

Ero lucido e in grado di analizzare la situazione, il mio primo pensiero è stato che quella presenza nella mia camera era un trucco della mente o il residuo di un brutto sogno. Ho aspettato circa un minuto, fino a quando ho capito che dovevo essere abbastanza sveglio.

Continuavo a sentirmi osservato e pensavo al fantasma accanto al letto, a quella figura pallida che stava davanti a me, era una presenza maligna, la mia curiosità era sopraffatta dal terrore.

Pensai che la cosa più logica da fare in quelle circostanze era quella di parlare, così farfugliai qualcosa e dopo alcuni istanti mi accorsi che il fantasma di quell’uomo era svanito.
Dormire con un fantasma accanto al letto

Ho acceso la luce, mi sono alzato dal letto per controllare la porta della camera e come pensavo era chiusa, ancora confuso tornai a letto e quando diminuì l’adrenalina nel mio sangue mi sono addormentato, svegliandomi la mattina con il suono della sveglia.

Una volta in piedi cercai subito delle tracce, ho controllato tutte le stanze di casa senza trovare nulla. Dopo questo episodio accaddero altri fenomeni inspiegabili, trovavo alcuni oggetti della mia camera spostati e sentivo spesso strani rumori durante la notte.

Per fortuna, alcuni mesi dopo ci trasferimmo in un’altra casa, ma prima di andarcene i miei vicini, che abitano al piano di sopra, mi raccontarono che nella mia camera si era impiccato un uomo.

E’ stata la conferma su quel fantasma …


Guarda anche:

23 Comments on “Dormire con un fantasma accanto al letto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *