Fantasma ripreso in un manicomio abbandonato

Un manicomio abbandonato è un luogo circondato da un’atmosfera irreale e spaventosa, uno stabile trascurato, lugubre, spaventoso ed immerso in un silenzio spettrale: è qui che un gruppo di cacciatori di fantasmi ha ripreso le immagini di una figura oscura accanto a una finestra.

Fantasma ripreso in un manicomio abbandonato 3
Un team gallese di ghost hunters ritiene di avere fotografato un fantasma durante un sopralluogo svolto nel manicomio abbandonato di Pool Parc, situato a Ruthin, nel Galles del nord. I cacciatori di fantasmi hanno anche registrato un video che contiene rumori e urla agghiaccianti provenienti dall’aldilà.

Fantasma ripreso in un manicomio abbandonato
Il fatiscente ex manicomio era un tempo una lussuosa casa padronale. Il team “Spirit Walkers“, composto da quattro membri, alcuni giorni fa ha effettuato le ricerche con equipaggiamenti speciali, tra cui telecamere per la visione notturna e dispositivi EVP (fenomeni di voce elettronica).

Dopo aver analizzato il materiale raccolto, i componenti del gruppo hanno dichiarato di avere ripreso l’immagine di quello che credono possa essere un fantasma che si trovava vicino a una finestra aperta. Altre inquietanti immagini mostrano una figura che si muove all’interno del manicomio e una sagoma bianca fotografata all’esterno, nel parco della dimora.

Fantasma ripreso in un manicomio abbandonato
Il responsabile del team ha raccontato: “Stavamo filmando da una finestra rotta e improvvisamente ho sentito un suono ringhiante. E’ durato circa un minuto e cinque secondi, ho pensato: Che diavolo è? Era molto inquietante e somigliava al suono di una tortura. Alla fine, una volta usciti da quell’edificio, mi sono sentito più tranquillo, ma poi quando abbiamo riguardato le immagini riprese ci siamo accorti di un cappio appeso a una finestra, che non avevamo notato prima di entrare con le nostre torce”.

Il team di cacciatori di fantasmi era anche ben fornito di salvia bianca. Il suo fumo è utile per purificare gli ambienti e le persone da qualsiasi spirito maligno o energia negativa.

Pool Parc
L’ex manicomio di Pool Parc risale al XVI° secolo. Commissionato dalla famiglia Salesbury, fu ristrutturato nel 1800 dal barone William Bagot, che lo perse in una scommessa. In seguito fu venduto all’autorità sanitaria distrettuale, diventando una casa di convalescenza e poi un manicomio, fino al 1991. Acquistata l’anno successivo dalla Roberts Homes di Ruthin, riferisce NorthWalesLive, la proprietà è rimasta inattiva e dopo quasi 27 anni di “abbandono” è in vendita, insieme a 29 acri di terra, per circa 2 milioni e mezzo di sterline.


Ti potrebbero interessare anche:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *