La casa dei fantasmi di Aguscello. Ex manicomio infantile satanico


La casa dei fantasmi di Aguscello mette sempre paura. L’ex ospedale psichiatrico per bambini fa ancora parlare di sé.

La casa dei fantasmi è Villa Misericordia, situata nelle campagne di Aguscello, una piccola frazione del comune di Ferrara.

L’antico edificio risalente al 1870 ha una lunga storia, e soprattutto un’aura inquietante. In tempi recenti è diventata una delle mete più frequentate dagli appassionati dell’occulto e dai team di ghost hunters italiani.

Le sue storie horror e le leggende metropolitane hanno attirato anche la troupe della nota trasmissione televisiva Mistero, di Italia 1, che nel 2011 ha ambientato una puntata nelle camere dell’ex manicomio di Aguscello.

Questo edificio, dopo vari passaggi di mano, nel 1933 venne trasformato da residenza privata ad ospedale per malati di tubercolosi, da donna Amelia Guerra, moglie del dottor Giovanni Bernardi.

Pochi anni dopo, nel 1940, fu ceduto alla Croce Rossa Italiana, per essere adibito ad ospedale psichiatrico per bambini di età inferiore ai 13 anni. Fino al 1970, anno in cui venne decretato il definitivo abbandono.


Con il tempo il cosiddetto “Pedagogico” è diventato un luogo di misteri. Paure, incubi e maledizioni scaturite da morti misteriose, terribili epidemie, storie di abusi e maltrattamenti a danno dei piccoli ospiti.

L’attrazione principale del luogo, infestato dai fantasmi, è una giostrina arrugginita, che si trova all’interno del più piccolo dei tre fabbricati (precisiamo che il luogo è fatiscente e pericoloso).

la casa dei fantasmi di aguscello ex manicomio infantile satanico 2
photocredit: quotidiano.net

Quando cala il buio della notte e il silenzio avvolge la villa in un abbraccio soffocante, la giostrina comincia a muoversi da sola, spinta dalle innocenti anime dei bambini perduti per sempre.

Questo luogo sprigiona un forte senso di malinconia e di tristezza, anche per la storia della tremenda epidemia che colpì irrimediabilmente tutti i piccoli pazienti, ed ebbe una conseguenza agghiacciante: i corpi dei bambini vennero seppelliti dagli inservienti del manicomio nel boschetto poco distante.

Altro terribile episodio è quello accaduto al piccolo Filippo Erni, stremato dal trattamento ricevuto dalle suore, uccise prima i suoi compagni di stanza, e poi, dopo essere stato segregato in una stanza dell’ultimo piano, decise di suicidarsi buttandosi dalla finestra.

Il suo spirito è stato captato da numerosi gruppi di ghost hunters che hanno svolto le loro ricerche in questi luoghi.

Nell’edificio diroccato sono state scoperte anche tracce di riti satanici e messe nere, che hanno contribuito ad aumentare la suggestione della casa dei fantasmi.

la casa dei fantasmi di aguscello ex manicomio infantile satanico 3
photocredit: quotidiano.net

L’ultima esperienza paranormale ce la riportano alcuni ragazzi che hanno visitato il posto: “dopo la breve escursione eravamo delusi per non aver incontrato nessun fantasma, stavamo per oltrepassare l’ingresso laterale quando abbiamo sentito un grido acuto provenire dall’interno … siamo rimasti bloccati dalla paura e mentre correvamo verso l’esterno ci siamo resi conto che c’era senza dubbio qualcosa che ci stava inseguendo. Ero indietro al gruppo, perché amo il paranormale così tanto che ho cercato di resistere alla paura … quello che ho visto è stato terribile … lo spettro di una donna che galleggiava in aria, correva verso di noi urlando molto forte. I suoi occhi erano bianchi, poi improvvisamente si è fermata di colpo e ci ha visti scappare …“.


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

38 Commenti su “La casa dei fantasmi di Aguscello. Ex manicomio infantile satanico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *