La Llorona

La Llorona

La Llorona è la figura leggendaria di una donna che ha perso i suoi figli e che può essere ascoltata, e talvolta vista, piangere nella notte. Il termine “La Llorona” in spagnolo significa “colei che piange”. La troviamo nella maggior parte delle storie messicane, anche se a volte è una donna che viveva nel sud-ovest americano.  Nel 2019 è stato realizzato anche un film.

Come per la maggior parte delle leggende metropolitane, ci sono molte varianti de La Llorona, ma la trama principale rimane intatta: la donna ha perso i suoi figli, di solito perché lei stessa li ha uccisi, perché vuole sposare un uomo che non vuole figli. È così angosciata dalle sue azioni malvage che si uccide anche lei, ed è quindi condannata per sempre a vagare per la sua terra natale, piangendo e torcendosi le mani. A volte si dice che stia cercando i suoi figli, altre volte che appaia solo come avvertimento a coloro che la vedono.

“Gli avvistamenti abbondano in tutto il sud-ovest degli Stati Uniti. Presumibilmente ha annegato i suoi figli nell’acqua e ora vaga per i fossati alla ricerca di loro o di qualsiasi altro bambino. Di solito la storia viene raccontata con l’intenzione di tenere i bambini lontani dai fossati, per evitare il rischio di annegamento”.

Una versione messicana tradizionale racconta che La Llorona viveva a Città del Messico intorno al 1550. Secondo la leggenda, era una principessa indiana innamoratasi di un nobile messicano. Il nobile promise di sposarla, ma la tradì e sposò invece qualcun’altra. A causa di questo tradimento la principessa uccise i suoi figli in un impeto di rabbia, con un coltello datole dal nobile. In seguito, ha vagato per le strade piangendo per i suoi figli e alla fine è stata impiccata per i suoi peccati. Da allora il suo fantasma è alla ricerca dei suoi figli.

Un’altra caratteristica interessante della leggenda de La Llorona è che sembra essersi fusa con la leggenda dell’autostoppista scomparso. Secondo alcuni, il fantasma della donna infanticida ha fatto l’autostop su una strada vicino al luogo in cui ha annegato i suoi figli.


Guarda anche:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.