La tavola Ouija è pericolosa e richiama i Fantasmi in casa

La tavola Ouija richiama i Fantasmi - Video
Qualcuno sostiene che se hai il coraggio di usare la tavola Ouija c’è il rischio di richiamare i fantasmi, sicuramente sarai destinato a vivere esperienze negative tra le mura di casa propria. A quanto pare è tutto vero: quindi se hai il desiderio di usare la ouija, dovresti anche preoccuparti del pericolo di avere gli spiriti in casa tua.

Come è accaduto all’autore di questo video caricato su Youtube. Infatti, dopo aver utilizzato la tavola Ouija (per contattare gli spiriti?), Dave si è ritrovato un fantasma che gli mette a soqquadro la cucina.

Nel filmato in questione, ripreso in HD, si nota una bottiglia vuota che all’improvviso viene scaraventata per terra con violenza.

L’episodio a prima vista sembra reale, non si notano particolari trucchi o manipolazioni del video. Questo articolo serve anche a evitare che questo accada ad altri. E per questo è bene seguire queste semplici regole: non usare mai la tavola Ouija da solo.

Chiedi a qualche amico di utilizzare la tavola Ouija con te, per proteggerti dai fantasmi. Infine per farti scudo dagli spiriti maligni, procurati della salvia e dell’incenso di salvia bianca molto profumato e se proprio ci vuoi provare accendi l’incenso …

Nota anche come tavola degli spiriti o tavola parlante, è una tavola piatta contrassegnata con le lettere dell’alfabeto, i numeri 0-9, le parole “sì” , “no”, occasionalmente “ciao” e “arrivederci”, insieme a vari simboli e grafici.

Si usa una planchette (piccolo pezzo di legno o plastica a forma di cuore) come indicatore mobile per compilare messaggi durante una seduta spiritica. I partecipanti posizionano le dita sulla planchette e questa viene spostata sulla lavagna per rivelare le parole.

Gli spiritualisti negli Stati Uniti credevano che i morti fossero in grado di contattare i vivi e, secondo quanto riferito, usarono una tavola parlante molto simile a una moderna tavola Ouija nei loro campi nello stato americano dell’Ohio nel 1886 per consentire apparentemente una comunicazione più rapida con gli spiriti. Dopo la sua introduzione in commercio nel 1890, la tavola Ouija fu considerata un innocente gioco di società estraneo all’occulto fino a quando la spiritualista americana Pearl Curran ne rese popolare l’uso come strumento divinatorio durante la prima guerra mondiale.


Guarda anche:


76 commenti su “La tavola Ouija è pericolosa e richiama i Fantasmi in casa

I commenti sono chiusi.