Lo spirito di Amy Winehouse torna a far visita al padre

“Il suo spirito appare improvvisamente e si siede sul mio letto”: ha dichiarato Mitch, il padre di Amy Winehouse, sostenendo che il fantasma della cantante continua a fargli visita nella sua casa del Kent.

Lo spirito di Amy Winehouse torna a fa visita al padre 2La sua morte, alla giovane età di soli 27 anni, ha scioccato milioni di fan e il mondo della musica, dall’evento tragico la sua amata famiglia ne è uscita devastata. E dopo sei anni dalla scomparsa di Amy Winehouse, il padre ha affermato che l’icona musicale è ancora “presente” nella sua vita quotidiana, con il suo fantasma che gli fa visita regolarmente nella sua casa del Kent.
Mitch Winehouse ha dichiarato al “Sun” che lo spirito di Amy appare e si siede all’estremità del suo letto e che lui trova conforto nel sapere che sua figlia è ancora con lui.
Rivelando che le apparizioni del fantasma si sono intensificate intorno al 14 settembre, giorno del compleanno della celebre cantante di Back To Black, Mitch ha detto: “Dopo tre anni ho pensato che forse un giorno tornerà in qualche modo, e resterà – non fisicamente, ma spiritualmente – per sempre. Il suo spirito compare all’improvviso e si siede all’estremità del mio letto. Sta lì seduto e ha le sue fattezze, sorride con il suo bel viso e mi fissa. Le dico “Stai bene?”. E’ molto confortante sapere che lei è qui vicino a me”.


Mitch ha aggiunto che la figlia, vincitrice del Grammy Award, torna a trovare lui e la moglie Jane, assumendo anche la forma di un merlo, identico a quello che Amy aveva tatuato sul braccio. E che la settimana dopo la morte della cantante un merlo si era intrufolato di notte a casa di sua sorella.

Dopo la morte di sua figlia, Mitch ha istituito la “Fondazione Amy Winehouse” per aiutare i giovani contro l’abuso di droghe e alcol. Amy è diventata famosa nel 2003 con il suo primo album “Frank“, ma è stata l’uscita del suo secondo album “Back to Black”, nel 2006, che ha catapultato la timida cantante nell’olimpo musicale.

Ha battuto anche un record, vincendo ben cinque Grammy alla cerimonia di premiazione annuale del 2007, tra cui Best Pop Vocal Album per Back to Black e Song of the Year per Rehab.

Erano le 15:53 del 23 luglio 2011, quando la cantante viene trovata morta nel letto di casa sua, al numero 30 di Camden Square. I soccorritori, accorsi immediatamente sul posto, non poterono che constatarne il decesso: l’autopsia eseguita il 25 luglio non ha chiarito le cause. Dopo ulteriori esami tossicologici e istologici, un portavoce della famiglia ha dichiarato: “Le analisi non hanno rilevato tracce di sostanze stupefacenti, solo tracce di alcol, ma non in misura tale da poter stabilire se e fino a che punto l’alcol abbia influito sulla sua morte” …


Guarda anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *