Strane presenze: ho un fantasma in casa

Da circa un anno ho cominciato a notare delle strane presenze in casa mia. Mi ritrovo con dei graffi e sento sempre come se qualcuno mi sta guardando, soprattutto quando sono sulle scale.

Strane presenze ho un fantasma in casaLe strane presenze si manifestano quasi ogni sera, e una volta alla settimana circa mi sveglio con dei graffi sulla gamba. Riesco a sentire questa presenza negativa e non mi piace, l’ho anche vista con i miei occhi.

Una notte, mentre dormivo in camera mia ho sentito un rumore nel corridoio. Mi sono rigirata nel letto e ho notato che la sedia della mia scrivania mancava, per meglio dire era spostata al centro della stanza. Era molto presto, quindi i miei genitori non erano ancora alzati. Mi ero anche addormentata dopo di loro, quindi sapevo che non potevano essere stati loro a entrare in camera mia, quindi qualcuno aveva spostato la mia sedia e quel qualcuno poteva essere solo un fantasma.
Mi alzai dal letto e sistemai al suo posto la sedia, poi mi sono addormentata nuovamente.

La mattina seguente mi ritrovai nuovamente con i graffi sulla pelle. Ma c’era qualcosa di diverso questa volta. Di solito erano sulla gamba, ora erano sulla mia fronte. Ne avevo due, uno che sembrava un fulmine e l’altro somigliava alla lettera T.


Tutto questo è continuato nel tempo fino a una notte … ero a casa da sola (i miei genitori cenavano fuori) quando ho sentito un rumore provenire dalla cucina. Mi trovavo nella camera da letto dei miei genitori a guardare la televisione, come faccio sempre quando sono fuori perché mi sento più sicura, sembrava il tonfo di una ciotola o di un contenitore caduto per terra, così sono scesa al piano di sotto, abbastanza terrorizzata, e sono entrata in cucina.

Non c’era nulla fuori posto. Mi sentivo sollevata, così sono tornata in camera dei miei buttandomi sul letto. Stavo comoda e mi ero anche calmata quando all’improvviso ho sentito di nuovo quelle strane presenze. Mi sono precipitata giù per le scale e ho cominciato a urlare, davanti a me c’era un fantasma. Stava lì seduto al tavolo, era un uomo anziano. Aveva una folta barba e indossava una camicia pesante a quadri. Girò completamente la testa verso di me e mi fissò dritta negli occhi. Corsi su per le scale come un proiettile e chiamai mia madre al telefono.
I miei si precipitarono immediatamente a casa, ma quando sono arrivati il fantasma era scomparso.

La notte dormo poco e ogni mattina mi ritrovo con dei graffi. Spesso ho la sensazione che il fantasma mi guarda, e ogni tanto lo vedo, seduto al tavolo.
Sto imparando a conviverci, ma ho ancora un po’ di paura …


Guarda anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *