Video terrificante mostra due chitarre possedute

Un video terrificante pubblicato sul web mostra due chitarre appese al muro di un negozio di musica che ondeggiano paurosamente, e un cartellino del prezzo che viene strappato via mezz’ora dopo.

Video terrificante mostra due chitarre possedute

Quello che si vede nello spaventoso filmato sarebbe un fantasma “musicista”, catturato dalle videocamere di sicurezza nel momento in cui “tocca” due chitarre e le fa ondeggiare vistosamente. L’episodio è accaduto alle 5.17 all’interno del negozio di strumenti musicali “GAK“, a Brighton, sulla costa meridionale inglese.

Video terrificante mostra due chitarre possedute 2

Mezz’ora dopo si è verificato un secondo episodio paranormale: un cartellino del prezzo è improvvisamente volato via da una chitarra appesa cadendo per terra.

Nel 2016 la città di Brighton è stata indicata da un sito online uno dei luoghi abitati più infestati dai fantasmi della Gran Bretagna. In totale sono stati registrati ben 129 eventi inspiegabili.

Le videocamere di sicurezza, che hanno catturato il video terrificante degli eventi inspiegabili, erano state impostate per essere attivate dal movimento, e precedentemente era già accaduto qualcosa di anomalo. Circa un mese prima un video spaventoso ha catturato una sagoma sbiadita che si muoveva all’interno del negozio di strumenti musicali.

“Ogni tanto è accaduto qualcosa di strano, cose che cadono, ecc., Ma niente di concreto”, ha detto un responsabile del punto vendita parlando degli strani avvenimenti, che ha aggiunto: “Il personale pensa che sia strano e un po’ inquietante, ma il negozio resta aperto al pubblico”.

Non è l’unico avvenimento inquietante accaduto nel quartiere dove ha sede il negozio. In un ristorante poco distante un coltello fu lanciato in aria da una mano invisibile e un dipendente del locale ha anche detto di aver visto un vecchio fantasma nel seminterrato.

Nelle vicinanze c’è anche il pub Black Lion, pare che sia infestato dal birraio e martire protestante Deryck Carver, che morì bruciato sul rogo nel lontano 1555.


Guarda anche:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *